Accedi all'area personale

Miarem: presentatati i risultati del progetto per tutelare l’ambiente marino tra Sicilia e Tunisia

Dicembre 19, 2023

Posidonia oceanica ed i risultati di Miarem (15 Dicembre 2023)

La regressione delle praterie di Posidonia oceanica ha provocato evidenti squilibri nella dinamica costiere con un graduale declino degli stock ittici di specie pregiate, a danno soprattutto della piccola pesca. Le attività del progetto hanno avuto come obiettivo il trasferimento di know how con lo scopo di iniziare una graduale all’inversione dei processi di impoverimento che attualmente interessano fortemente le coste tunisine.

La regressione delle praterie di Posidonia oceanica ha provocato evidenti squilibri nella dinamica costiere con un graduale declino degli stock ittici di specie pregiate, a danno soprattutto della piccola pesca. Le attività del progetto hanno avuto come obiettivo il trasferimento di know how con lo scopo di iniziare una graduale all’inversione dei processi di impoverimento che attualmente interessano fortemente le coste tunisine.

Il risultato fondamentale del progetto è stato, quindi, il ripristino di una superficie pari a 1650 m2 di fondale degradato mediante il reimpianto di 1000 m2 di Posidonia oceanica e la relativa posa di opere di protezione/attrazione a coronamento dell’impianto stesso. Tale operazione ha quindi permesso di ricucire e ripristinare una porzione di prateria frammentata a causa delle pressioni subite in passato. Tale azione completa le attività di protezione e controllo della fascia di Monastir sviluppate negli anni passati.  

Queste azioni, inoltre, sono state effettuate attraverso una attenta formazione del personale tunisino attraverso il trasferimento di competenze sulle tecniche e sulle tecnologie specifiche sulle attività condotte. Nell’ambito del progetto è stato anche ideato e realizzato un nuovo supporto biodegradabile creato con materiale vegetale e maestranze locali.

Miarem inoltre – evidenzia il responsabile del progetto di Arpa Sicilia, Salvatore Campanella – lascia in eredità anche le relazioni umane che si sono intessute fra persone che lavorano nello stesso campo e che sono vicine sul piano culturale nella condivisione dei valori. È stata un’esperienza che porta i suoi frutti e che rimarrà nel tempo”.

per informazioni https://www.miarem.eu/

Documenti
Allegati digitali
Soggetti destinatari

Contenuti correlati

Italie Tunisie
Programma ENI di Cooperazione Transfrontaliera Italia Tunisia 2014-2020
Programma cofinanziato dall'Unione Europea
Seguici su
PARTNER DI PROGETTO
Media policy
Note legali
Privacy policy
Mappa del sito