Accedi all'area personale

Arpa Sicilia, per il ruolo che svolge in merito alla tutela dell’ambiente, ha aderito all’iniziativa “M’illumino di Meno” la Giornata nazionale del Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata da Rai Radio2 con la trasmissione Caterpillar nel 2005, che si celebra ogni anno il 16 febbraio per diffondere la cultura della sostenibilità ambientale e del risparmio delle risorse

M’illumino di Meno è una campagna di sensibilizzazione nazionale che invita scuole, aziende, università, comuni, cittadini e comunità a invertire la rotta iniziando nel proprio quotidiano. La campagna è diventata con voto unanime del Parlamento Italiano “Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili”.

Arpa Sicilia quest’anno ha aderito con un ulteriore risparmio energetico (invito ai dipendenti allo spegnimento delle luci superflue e dei climatizzatori, sia nella sede lavorativa sia negli spazi personali di vita) e con l’impegno ad istallare negli uffici della sede centrale delle colonnine depurative per l’acqua potabile in modo da contrastare il consumo di bottigliette di plastica.

L’edizione 2024 di M’illumino di meno guarda lontano e spegne i confini, invitando chi aderisce all’iniziativa a trovare alleanze internazionali nella propria adesione, con lo slogan “M’illumino di Meno 2024 è No Borders!”

In considerazione dell’operato comune attivato con il progetto EdEn-MED finalizzato ad integrare efficacemente l’educazione ambientale, in modo innovativo e sostenibile nel sistema scolastico tunisino e siciliano, per promuovere la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile del Mediterraneo, anche l’ Agence Nationale De Protection De L’environnement ha aderito all’iniziativa, grazie alla signora Amel Bouassida, che ha anche invitato altri enti istituzionali della Tunisia ad aderire.

Giuseppe Cuffari, di ARPA Sicilia, nella puntata di giorno 8 febbraio di Caterpillar, ha raccontato in diretta su Rai Radio2, gli obiettivi e le finalità del progetto EDENMED e come questi siano perfettamente coerenti con l’iniziativa “M’illumino di Meno”

Per l’adesione andare al link https://www.rai.it/milluminodimeno/aderisci.html e inserire le informazioni richieste.

Per informazioni sul progetto EDENMED

Agence Nationale de Protection de l'Environnement Tunisia madame Amel Bouassida amelben64@yahoo.fr

Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiene della Sicilia – Giuseppe Cuffari – gcuffari@arpa.sicilia.it

Si è concluso a Tunisi, lo scorso 14 dicembre 2023, il progetto strategico “Educazione ambientale per un Mediterraneo sostenibile” (EdEn-MED), lanciato nell’ottobre del 2021.

I partner di progetto si sono riuniti alla presenza delle istituzioni tunisine rappresentate dal Ministro dell’Educazione Mohamed Ali Boughdiriin, il Ministro dell’Insegnamento Superiore e della Ricerca Scientifica Moncef Boukthir, il Ministro dell’Ambiente Leila Chikhaoui-Mehdaoui. Presente anche la delegata dell’Ambasciata d’Italia in Tunisia Marta Dionisio.

Il direttore generale dell’Anpe, Mohamed Naceur Jeljeli, ha sottolineato che questo progetto “mira ad integrare la pedagogia dell’educazione ambientale nel sistema scolastico e ad assicurare la formazione dei formatori che svolgeranno questa missione e che la componente principale del progetto è quella relativa allo sviluppo della guida didattica che servirà da riferimento per l’integrazione dell’educazione ambientale nel sistema scolastico”.

“Oggi – ha dichiarato Vincenzo Infantino, direttore di Arpa Sicilia che, per impegni istituzionali, non ha potuto partecipare alla cerimonia di chiusura– è importante imboccare la strada dell’innovazione pedagogica nel sistema educativo tunisino e italiano per promuovere la protezione dell’ambiente al servizio di uno sviluppo sostenibile. Attività che rappresenta per l’Agenzia un’opportunità di crescita che scaturisce dalla possibilità di confronto internazionale sui temi della cooperazione e dell’educazione ambientale. Abbiamo sentito il bisogno di costruire un ponte metaforico tra Italia e Tunisia che, nel rispetto delle rispettive differenze culturali, da un lato dovrà servire ad avvicinare i due popoli, perché è nell’unione di intenti e di cervelli che si genera la forza necessaria per raggiungere obiettivi comuni, dall’altro dovrà servire per essere attraversato, per andare oltre, per guardare ad altri orizzonti ed a raggiungere altri traguardi”.

Ignazio Cammalleri, direttore della UOC Ricerca & Innovazione di Arpa Sicilia, che anch’egli, per impegni istituzionali, non ha potuto partecipare alla cerimonia, ha evidenziato che “il progetto ha un’importanza strategica grazie all’istituzione di una rete transfrontaliera di cooperazione nel campo dell’educazione ambientale nell’area del Programma. Arpa Sicilia ha il ruolo strategico di facilitare accordi di cooperazione nel campo dell’educazione ambientale tra enti responsabili dell’istruzione, della ricerca pedagogica e della protezione ambientale. La finalità di questi è sostenere l’innovazione educativa nel sistema scolastico tunisino e italiano per promuovere la tutela dell’ambiente, della salute e la promozione di corretti stili di vita”.

Il Direttore dell’ANPE, visto l’assenza del Direttore Generale  Infantino e del Direttore Cammalleri, ha promosso un nuovo incontro a Tunisi alla presenza dei Ministri per sottoscrivere gli accordi tra Arpa Sicilia, l’Agenzia Nazionale di Protezione dell’Ambiente di Tunisi e la Città della Scienza di Tunisi.

Il futuro

Il Progetto EdEn-MED per Arpa Sicilia è stato seguito dalla UOC Ricerca & Innovazione e dalla UOC Ed. Ambientale, Reporting, Salute e Ambiente di Giuseppe Cuffari che ha presentato la piattaforma digitale di scambio e condivisione di buone pratiche di educazione ambientale in Sicilia e Tunisia per promuovere esperienze didattiche innovative e sostenibili nei due territori. Sulla piattaforma, raggiungibile all’indirizzo edenmed.eu, avverrà lo “scambio” di idee e buone pratiche tra i partner del progetto e si troveranno informazioni, attività, campagne di sensibilizzazione in ambiente scolastico ed esperienze utili da poter riproporre.

Infine, Rosanna Costa ha chiuso gli interventi della giornata esponendo i contenuti del programma delle attività di collaborazione che seguirà la firma degli accordi transfrontalieri previsti dal progetto, finalizzati a fornire reciproco sostegno scientifico e culturale per lo scambio di insegnanti, educatori e ricercatori, secondo un programma triennale che avrà come obiettivi la sostenibilità, la capitalizzazione, la duplicazione oltre i termini e i territori del progetto EdEN MED, al fine di continuare il lavoro e sviluppare un’educazione ambientale innovativa secondo le nuove conoscenze scientifiche.

Evento Presentazione del Manuale Pedagogico EdEn-Med: la mia SCUOLA è il MONDO. Modelli e strategie di Educazione Ambientale e dell’app Cambiastile, presso l'istituto comprensivo "Falcone Borsellino" di Favara (Agrigento).

Informazioni per partecipare di Google Meet
Link alla videochiamata: https://meet.google.com/kqd-xvpq-wea
Oppure digita: (US) +1 424-341-5836 PIN: 366 458 896 #

 

locandina dell'evento

L'evento di chiusura del Progetto EdEn_MED è previsto il 13-14 dicembre in Tunisia.

Sarà il momento per presentare i risultati del progetto e procedere con la firma di diversi accordi di collaborazione tra i partner del progetto e anche altri Enti italiani e tunisini con l'obiettivo di proseguire le attività realizzate durante il progettto per un futuro realmente sostenibile

 

A breve il programma dell'evento

In occasione del primo evento di chiusura del progetto EdEn_Med, tenutosi a Palermo presso la sede del partner ORSA, il 30 novembre 2023, madame Amel Bouassida, Coordinatrice du Projet EdEn-MED (Agence Nationale de Protection de l'Environnement - Tunisie) ha ripercorso, con una intensa e appassionata relazione,  i due anni di attività e i risultati e obiettivi raggiunti. E' stata l'occasione per condividere nuovi obiettivi per il futuro, partendo dalla piattaforma di scambio che sarà utilizzata anche da soggetti diversi dai partner e dagli accordi di cooperazione che a breve saranno stipulati. E' stata anche l'occasione per lanciare la canzone (con video), realizzata dai partner della Tunisia, dedicata all'ambiente e alle due sponde del Mediterraneo.

 

Per il video clicca qui http://edenmed.eu/wp-content/uploads/2023/12/Projet-circo-eco-final.mp4

Per la presentazione clicca qui

 

 

Arpa Sicilia ha presentato oggi, 30 novembre 2023, a Palermo, i risultati ed i prodotti del progetto EdEn-MED.

Il progetto EdEn-MED (Educazione ambientale per un Mediterraneo Sostenibile) è finanziato nell’ambito del Programma ENI Italia – Tunisia, campo di intervento “Sostegno all’educazione, alla ricerca, allo sviluppo tecnologico e all’innovazione”, priorità del programma “Sostegno alla cooperazione nel campo dell’educazione”.

Il progetto mira a integrare efficacemente l’educazione ambientale nel sistema educativo tunisino e siciliano, per promuovere la protezione dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile del Mediterraneo.

Arpa Sicilia è responsabile degli accordi di cooperazione transfrontaliera tra istituzioni ed enti realizzati nell’ambito del progetto.

Alla presenza dei partner tunisini ed italiani le Uoc di Ricerca e Innovazione di Ignazio Cammalleri e EAS, Reporting Ambientale, Salute e Ambiente di Giuseppe Cuffari hanno presentato:

– la Piattaforma online sull’educazione ambientale, fruibile da istituzioni, tecnici, cittadini e studenti, permetterà lo scambio di esperienze e buone pratiche, ma anche la nascita di collaborazioni e di incrementare la rete di mobilità tra la Tunisia e la Sicilia;

– il Manuale Pedagogico, è uno strumento che consentirà di orientare l’educazione ambientale verso gli scenari che il cambiamento climatico, frutto della mobilità di insegnanti e ricercatori finalizzata all’incrocio di esperienze e pratiche pedagogiche diverse, inscritte in contesti differenti.
Arpa Sicilia, nello specifico, ha sviluppato il quarto capitolo sulle tematiche riguardanti l’acqua, il cambiamento climatico e l’energia. L’Università degli Studi di Palermo, inoltre, sta realizzando un’app per i comportamenti sostenibili.

Il Partenariato del progetto:

Capofila:
Agence Nationale De Protection De L’environnement – ANPE, Tunisi

Partner:
Agenzia Regionale Per La Protezione Dell’ambiente – ARPA Sicilia: U.O.C. Ricerca & Innovazione e U.O.C EAS, Reporting Ambientale, Salute e Ambiente, Palermo
Centre International de Formation des Formateurs et Innovation Pédagogique – CIFFIP, Tunisi
Polo Territoriale Universitario Di Agrigento – UNIPA, Agrigento
Consiglio Nazionale Delle Ricerche Capo Granitola – CNR, Trapani
ORSA, Palermo

Partner associati:
Faculté des Sciences Humaines et Sociales de Tunis – FSHST
Institut Supérieur de l’Education et de Formation Continue – ISEFC

Nella giornata odierna una delegazione di 21 operatori di ANPE e CIFFIP hanno partecipato all'incontro formativo organizzato dal CNR di Capo Granitola (TP). Il modulo formativo, tenuto dal dott. Salvatore Bondì, dedicato alla didattica ludica con un focus sul Mar Mediterraneo. Inoltre, alcuni operatori di ANPE hanno avuto modo di visitare i Laboratori  dedicati alle analisi di chimica, biochimica, sedimentologia, pesca, acustica, bioacustica e ricostruzione cetacei. L'incontro si è concluso con la visita alla struttura museale permanente dedicata alla biodiversità.

Tale attività rientra tra le azioni del progetto EDENMED,   Incontro ARPA Sicilia con delegazione tecnica di ANPE, Palermo 28 novembre 2023.

 

Giorno 30 novembre è previsto il primo degli eventi di chiusura del progetto EDENMED

L'evento ha come obiettivo la presentazione dei risultati e dei prodotti del progetto, in particolare saranno presentati alle autorità e al pubblico:
il Manuale Pedagogico, lo strumento che consentirà di orientare l'educazione ambientale verso gli scenari che il cambiamento climatico sta determinando,
i risultati dell'atelier di formazione, percorso formativo rivolto ai docenti dell scuole siciliane e tunisine,
la piattaforma di scambio di buone pratiche e collaborazione.

Sarà anche l'occasione per la condivisione di alcuni accordi di collaborazione tra enti tunisini (ANPE, CIFIPP, Università, etc.) e siciliani (ARPA Sicilia, CNR, UNIPA, USR)

Clicca qui per il programma

Incontro ARPA Sicilia con delegazione tecnica di ANPE, Palermo 28 novembre 2023.

Si è tenuta nel pomeriggio del 28 novembre 2023, presso i locali della Direzione Generale di ARPA Sicilia, l’incontro con la delegazione tecnica di ANPE, tenuto dal Giuseppe Cuffari (Direttore della UOC EAS, Reporting, Salute e Ambiente) e da Rosanna Costa (UOC Ricerca e Innovazione).
Sono state presentate l’organizzazione e le attività tecnico-scientifiche di ARPA Sicilia, con un focus sui monitoraggi dello stato dell’ambiente e sui controlli delle fonti di pressione ambientali che insistono sul territorio siciliano. È stata l’occasione di un confronto con la delegazione tecnica di ANPE su diversi aspetti tecnici e organizzativi.
L’incontro si inserisce nelle attività di scambio e visite formative-tecniche del progetto EdEnMed.

Italie Tunisie
Programma ENI di Cooperazione Transfrontaliera Italia Tunisia 2014-2020
Programma cofinanziato dall'Unione Europea
Seguici su
PARTNER DI PROGETTO
Media policy
Note legali
Privacy policy
Mappa del sito